Costa Smeralda: la magia da Porto Cervo a Porto Rotondo

Le migliori spiagge della Costa Smeralda, stile e cose da vedere nella destinazione più esclusiva della Sardegna durante le vacanze negli hotel Delphina

La Costa Smeralda è un angolo di paradiso che si estende per 55 km di costa dalla spiaggia di Rena Bianca a Portisco nel comune di Olbia, fino a Pitrizza, nel comune di Arzachena

Considerata da tanti il diamante più luminoso di quella generosa regione della Sardegna chiamata Gallura. Un gioiello che nasce sui cosiddetti Monti di Mola, un tempo terra incontaminata, con spiagge bianchissime e acque turchesi dalle infinite trasparenze color smeraldo che cinquanta anni fa fecero innamorare il principe Aga Khan.

“Avevo degli amici che erano già stati in Sardegna, venuti qui un anno fa. Essi mi hanno parlato della Sardegna, ma le loro parole erano poco appropriate in confronto alla realtà. (…)Essi mi hanno piuttosto mentito perchè io ho trovato che la Sardegna è molto più bella e tranquilla di quanto mi avessero detto”
Principe Aga Khan – Costa Smeralda, Storia di un incanto

La storia della Costa Smeralda e l’Aga Khan

La sua storia inizia nei primi anni ‘60. Come in una favola, un principe venuto da lontano si innamora di una terra meravigliosa. Una terra selvaggia, inaccessibile e impervia, costellata di stazzi e collegata ai centri più grandi da due strade sterrate, la Olbia –Palau –Santa Teresa Gallura e Tempio – Palau.

Tutto il resto è storia. Dal momento in cui il principe ha preso in mano le redini del Consorzio Costa Smeralda, i progetti del suo entourage ( formato da lungimiranti “sognatori”) hanno portato alla realizzazione di qualcosa di originale e inimitabile. Un’urbanistica inserita nel paesaggio dove la natura ha fatto (e fa ancora oggi) da padrona, un’architettura inconfondibile, firmata dai più grandi artisti di quegli anni, e lo stile unico hanno reso la questo tratto di costa una delle mete turistiche più famose del mondo.

La natura della Gallura è stata la musa ispiratrice degli uomini che hanno dato vita a Porto Cervo. Anche gli hotel e resort Delphina, che si trovano sul litorale che da Badesi arriva al Cannigione, sono frutto della stessa ispirazione, sapientemente inseriti nel paesaggio e costruiti nel pieno rispetto della vegetazione autoctona.

Il suggestivo tramonto di Porto Cervo

Cosa vedere in Costa Smeralda: Stile e vip

Lo stile di Porto Cervo è inconfondibile. Forme arrotondate e fantasiose, materiali naturali e colori chiari, il granito e… il lusso creano ancora oggi quell’atmosfera che cinquanta anni fa ispirò coloro che la costruirono.

Una delle opere architettoniche più suggestive della Costa Smeralda è la chiesetta di Stella Maris a Porto Cervo, tappa obbligatoria durante l’escursione Delphina “Porto Cervo Sunset”. Un esempio di architettura moderna, opera dell’architetto Busiri Vici, costruita con materiali del luogo; affascinante il pavimento di granito verdastro e i banchi realizzati in legno di ginepro.
Paesini sul mare, piazzette esclusive e vicoli stretti sono segnati ancora oggi dal passaggio del jet set internazionale e dei vip di mezzo mondo, assidui frequentatori dei locali esclusivi e delle boutique di Porto Cervo.

Vista della chiesetta di Stella Maris a Porto Cervo

Spiagge Costa Smeralda: la spiaggia del Principe e le calette della Sardegna del Nord

Le spiagge di questo angolo di Sardegna sono perle di rara bellezza da visitare.

Una delle spiagge più belle della Costa Smeralda è la spiaggia del Principe, chiamata così perché, si dice, fosse la spiaggia preferita dell’Aga Khan. Una spiaggia da vedere per la bellezza dei colori del mare, dei graniti rosa e della macchia mediterranea che si fondono in un unico capolavoro della natura.

Tutto il litorale est della Sardegna è costellato di spiagge da sogno e calette nascoste, facilmente raggiungibili dal Resort Cala di Falco di Cannigione. Dal piccolo paesino alle porte della Costa Smeralda in pochi minuti si arriva a Liscia di Vacca e alla spiaggia di Cala Granu, arenili di sabbia bianca e fondali bassi, ideali per le famiglie in vacanza con bambini. Da non perdere le spiagge di Porto Cervo: Romazzino, Capriccioli e La Celvia sono oasi dalle trasparenze surreali, nascoste dalla folta vegetazione e inebriate dai profumi dell’erica e del rosmarino.

Proseguendo dal comune di Arzachena verso Olbia si incontrano le spiaggie di Liscia Ruja, riparata dai venti dalla penisola di Romazzino e Petra Ruja, la spiaggia che guarda le isolette di Mortorio, Soffi e Camere (Arcipelago di La Maddalena).

Il secondo importante centro è Porto Rotondo che vanta la vicinanza con la mezzaluna di sabbia finissima e acque color smeraldo di Rena Bianca. Ma anche la spiaggia di Marinella e Spiaggia Ira, tra le spiagge più belle della Gallura, meritano di essere visitate almeno una volta durante le vacanze in Sardegna.

Regate a Porto Cervo

Nel 1975 il Daily Thelegraph di Sidney definiva il campo di regata di Porto Cervo “A sailing paradise”, un paradiso della vela. Da quel momento in poi tante imbarcazioni hanno gareggiato tra le splendide acque della Costa Smeralda e dell’Arcipelago di La Maddalena. Sullo specchio di mare di fronte all’Hotel Capo d’Orso di Palau ogni anno da Maggio a Settembre si sfidano le migliori imbarcazioni del mondo e team di fama internazionale. La Maxi Yacht Rolex Cup, la Loro Piana Superyacht Regatta e l’Audi Settimana delle Bocche sono solo alcuni degli appuntamenti che animano il ricco calendario di regate durante l’estate del Nord Sardegna.

La Regatta Loro Piana a Porto Cervo vista dall'Hotel Capo d'Orso a Palau

Giocare a Golf

Costa Smeralda significa anche Golf. Il Pevero Golf Club, 18 buche con vista mare circondate dalla vegetazione mediterranea, è uno dei 50 campi da golf più importanti del mondo. Delphina riserva un particolare trattamento sui green-fees del Pevero Golf Club e del Sperone Golf Club in Corsica ai clienti dell’Hotel Capo d’Orso, il 5 stelle di Palau con campo da Golf 9 buche pich & putt con vista a 180° dall’Arcipelago di La Maddalena fino a Baja Sardinia.

Il Golf all'Hotel Capo d'Orso a Palau