Cose da fare in Sardegna – Aggius

Tra natura e tradizione, alla scoperta dell’incantevole Valle della Luna, del borgo autentico di Aggius, dei musei e delle suggestive montagne che raccontano le leggende dei banditi

Se pensate alle cose da fare nel Nord Sardegna vi verranno in mente il mare, le meravigliose spiagge di sabbia bianca e la famosa Costa Smeralda… Ma quanti conoscono lo scrigno di tesori che la Gallura nasconde dietro le dolci colline dell’entroterra?

Molti preferiscono i mesi primaverili o il mese di giugno per scoprire sia la costa sia il cuore della Gallura, ma tra un tuffo e l’altro una visita agli antichi borghi o una passeggiata tra i sentieri immersi nella natura è un must da non perdere!

Se decidete di esplorare il Nord Sardegna durante le vacanze non potete non fermarvi ad Aggius, grazioso paesino ricco di storia e tradizione, Borgo autentico d’Italia e Bandiera Arancione del Touring Club che dista solo 20 minuti dall’Hotel Marinedda e dall’Hotel Relax Torreruja di Isola Rossa.

Sulla strada incontrerete per prima cosa la Piana dei Grandi Sassi (o Valle della Luna di Aggius) e il suo famoso belvedere. Immaginate una distesa verdeggiante costellata da imponenti rocce granitiche che assumono forme singolari; tra le tante cercate il famoso “frate col cappuccio”! La valle inoltre ospita anche bellissimi percorsi per gli amanti del trekking e della Mountain Bike, che vi permetteranno di ammirare, tra le altre cose, il Nuraghe Izzana. E qui alla sera la luna cattura l’attenzione regalando la sensazione di essere su un altro pianeta.

Proseguendo si incontra il suggestivo paese di Aggius, che merita assolutamente una visita. Un borgo di granito, un luogo antico, impregnato di cultura e di tradizione, scenario di vecchie storie e leggende.

  • Cose da vedere: i musei di Aggius
  • Cose da fare: le escursioni
  • Artigianato e cucina

Cose da vedere: i musei di Aggius

Nonostante le piccole dimensioni Aggius vanta la presenza di ben tre musei.

Il museo del Banditismo di Aggius, Sardegna

Il Museo del Banditismo, allestito nella zona più antica del paese, conta 4 sale dove sono esposti la riproduzione di un vecchio commissariato, mandati di cattura e le condanne inflitte ai malviventi che hanno segnato questo territorio con faide e scorribande. Andate a osservare la teca dedicata al celebre bandito aggese Sebastiano Tansu, il famoso Muto di Gallura, figura che ispirò l’omonimo romanzo di Enrico Costa.

La tessitura del tappeto aggese, Sardegna

Il MEOC, poco distante dal museo del Banditismo, è un vero e proprio tesoro dell’isola, un museo etnografico contenente storia e tradizioni popolari galluresi dal 1600 ad oggi. Al suo interno viene data una particolare attenzione alla tessitura, una pratica antica che continua a vivere nelle mani delle tessitrici che potete osservare all’opera nel laboratorio permanente allestito nel museo. Molto interessante anche la fedele ricostruzione della casa tradizionale gallurese, l’allestimento degli antichi mestieri e Casa Peru, la sala del coro dedicata al canto polifonico tipico di Aggius.

Maria Lai opere e installazioni, Aggius - Sardegna

Nel 2018 l’inaugurazione del terzo museo, di arte contemporanea. AAAperto è un’esposizione di opere d’arte tra le vie del paese, un progetto iniziato con Maria Lai, la celebre artista sarda che nel 2008, con il progetto Essere è Tessere, ha lasciato ad Aggius tante opere e installazioni, gettando le basi per quello che 10 anni dopo è diventato un museo a cielo aperto.

AAAperto accoglie le opere di artisti sardi o che vivono in Sardegna da tempo, di fama nazionale e internazionale. Accanto alle tre facciate dipinte recentemente da Tellas, writer famoso in tutto il mondo, si può ammirare la mostra permanente di fotografia “Dove c’è un filo c’è una traccia”, un omaggio alla tessitura, alle tessitrici, al ruolo della donna come detentrice della cultura e della tradizione.

Aggius, garage dipinti dall’artista Simone Sanna

Inoltre si aggiungono alla collezione anche i garage dipinti dall’artista aggese Simone Sanna, l’installazione di Giovanni Campus, le dieci opere di Josephine Sassu e di tanti altri artisti che potrete scoprire “perdendovi” tra le vie del borgo.

Cose da fare: le escursioni ad Aggius

I dintorni di Aggius e la catena di monti chiamata Resegone Sardo offrono infinite possibilità per vivere la natura e scoprire paesaggi unici.

Monti Fraili, Aggius - Sardegna

Gli appassionati del free climbing possono divertirsi sulle vie attrezzate di Monti Fraili mentre coloro che amano le escursioni e le passeggiate possono esplorare le altezze e la campagna circostante guidati da esperti del luogo.

Se ricercate un po’ di relax, il laghetto di Santa Degna è un’oasi di pace dove fare un bel pic nic o una sosta in compagnia di anatre e tartarughe. Da qui un sentiero si immerge nel boschetto, perfetto per una piacevole passeggiata in mezzo alla macchia mediterranea.

Artigianato e cucina

Passeggiando tra i vicoli stretti del paese non dimenticate di portare a casa un bel souvenir dai laboratori di artigianato: ceramiche fatte a mano, manufatti tessili e i famosi tappeti di Aggius.

Sulla via principale anche piccoli ristoranti e botteghe dove poter assaggiare prodotti del luogo e i piatti tipici della tradizione gastronomica gallurese, magari accompagnati da un buon calice di vino proveniente dalle vigne nei dintorni.

Tutti gli ospiti degli hotel e resort Delphina possono raggiungere il borgo di Aggius con una delle nostre escursioni guidate e vivere un’esperienza autentica nell’entroterra del Nord Sardegna.